Il Centro Studi Giulio Donadoni di Zogno

Il Centro Studi Regionale sulla Tradizione Campanaria Giulio Donadoni ha visto la sua inaugurazione sabato 7 luglio 2012 presso Villa Belotti, storica residenza in stile ottocentesco del parlamentare zognese Bortolo Belotti, ora convertita in sede della biblioteca comunale e di diverse associazioni che operano in Valle Brembana. La Villa, posta su due piani, è immersa in un ampio giardino che collega la zona interna del paese alla strada provinciale, dimensione perfetta per poter tenere manifestazioni musicali e iniziative culturali all’aperto nel periodo estivo.

Al suo interno, il Centro Studi Donadoni vuole essere un punto di riferimento e stimolo per lo studio delle tradizioni campanarie in Lombardia, in particolare partendo dal repertorio di Zogno, già interamente trascritto, e ampliandosi a quello delle suonate della Valle Brembana, per poi passare all’ampio corpus della Valle Seriana e Valle Gandino con i patrimoni di Ranica, Nembro, Villa di Serio, Albino, Leffe, Casnigo, Gandino  e di alcune suonate sciolte di pianura raccolte in questi anni d’indagine sul territorio. L’obiettivo è quello di poter giungere a una trascrizione completa e articolata di tutto il materiale registrato per una pubblicazione completa che possa mettere in rilievo la reale consistenza musicale di una tradizione nata a metà XVIII secolo e conservatasi, seppure pesantemente mutilata, sino ad oggi.

Al lavoro di trascrizione della musica orale si accompagnano le numerose interviste e registrazioni di eventi musicali organizzati dalla nostra associazione, che rimangono testimonianza viva del lavoro svolto e della sua opera divulgativa tra il pubblico. Tra questi sottolineiamo concerti, incontri, conferenze, visite guidate ai campanili, partecipazioni ai raduni nazionali dei suonatori di campane. Una testimonianza viva e pulsante di quanto ruota attorno allo strumento campana e alle sue diverse declinazioni nel terzo millennio, da giovani anziani, da religiosi a laici, in misura sempre più trasversale.

La sede viene attualmente utilizzata dalla Scuola Campanaria di Zogno per le prove musicali e per le riunioni della Federazione Campanari Bergamaschi. Dotata di collegamento Wi-Fi, rende possibile la realizzazione di trasmissioni radiofoniche direttamente dal cuore della Valle Brembana per trattare i temi di maggiore interesse per il recupero della tradizione campanaria.

Completa l’ambiente della sede zognese la serie di pannelli che raccontano succintamente l’esperienza di Giulio Donadoni e lo sviluppo della tradizione in Valle Brembana. Gli strumenti che hanno accompagnato l’esperienza musica del maestro campanaro si trovano riordinati e ripuliti in vista di future esposizioni.

Clicca sulle immagini poste qui sotto per vedere e leggere il contenuto dei pannelli esposti.

Pubblicato: 20 luglio 2012Tags: , , , , , , , , , ,