Presentato sabato 2 ottobre 2010 a Casnigo il ripristino del suono manuale delle campane

Sabato 2 ottobre si è svolta la serata di presentazione del ripristino del sistema di suono manuale sul campanile dell’Arcipresbiterale Plebana di Casnigo. Momento importante per la nostra associazione e per la comunità locale, che ha visto tornare sul campanile la tastiera e le corde in uno dei luoghi deputati della tradizione campanaria bergamasca. Il suo ricco repertorio, che si va lentamente riscoprendo esaminando attentamente le partiture salvate e riproposte dallo studioso Valter Biella, è stato illustrato nel corso della serata sulle campane e sulle campanine. Ha generato emozione e grande interesse il desiderio di ripristinare i segni e i suoni in vigore sino al 1970, spentisi lentamente sotto il peso delle profonde trasformazioni sociali che avevano letalmente minato il senso del ‘fare suono’. Oggi il rintocco delle campane a Casnigo non è solo fatto culturale – come ha sottolineato l’Arciprete Don Giuseppe Berardelli – ma è momento in cui la comunità si riconosce e in cui ogni soggetto ha la sua rilevanza. Accanto al ripristino del calendario dei segni e dei suoni storicamente presenti nel passato – come avviene in larga parte a Gandino – Don Giuseppe ha dichiarato l’intenzione di introdurre un segno speciale per segnalare la nascita di ogni nuovo bimbo della comunità casnighese.

Il Sindaco Giuseppe Imberti, cui va il nostro plauso per avere sostenuto il lavoro di ripristino, ha sottolineato come il riproporre il suono manuale sia un modo per rafforzare il legame tra chi è nato a Casnigo e i tesori del suo territorio, con particolare attenzione per chi è migrato e per chi non sente stimoli per restare e desidera andarsene, cercando nuove esperienze fuori dalla valle, per poi ritrovarsi fra qualche anno a ricordare da lontano la propria terra.

Il ricordo del passato è filtrato anche attraverso chi ha donato e trasmesso le proprie memorie: da qui l’idea di realizzare un breve filmato dedicato a Giuseppe Bonandrini, l’ultimo campanaro storico scomparso nel 2006, che ha lasciato alla nostra associazione diverse incisioni di suonate per campane, da lui rielaborate sulle campanine nell’inverno del 2005.

Bonandrini, unitamente a Giuseppe Perani (1933-1988), sono stati ricordati attraverso targhe commemorative per ringraziare della paziente opera svolta in vita nella conservazione del suono tradizionale delle campane. A queste targhe si unirà presto quella dedicata ai parenti di Andrea Cattaneo, presenti alla serata, cui l’associazione deve molto per avere trascritto su pentagramma ciò che altrimenti sarebbe caduto nell’oblìo. La nostra riconoscenza si è estesa alla Parrocchia – aperta e sensibile al messaggio di riscoperta del suono tradizionale – e al circolo video-fotografico Sömèanza, che ha realizzato un pazientissimo lavoro di ripresa del suono delle campane dalla cella campanaria e trasmesso l’evento direttamente per i presenti in chiesa.

La parte conclusiva della serata è stata dedicata al suono delle campanine, elemento centrale per la conservazione della tradizione del suono delle campane d’allegrezza. Dalle numerose registrazioni effettuate sul suono di Giuseppe Perani, è stato possibile ricavare cinque brani di grande interesse, interpretati dai campanari della Federazione: sono state eseguite le suonate 3, 9, 20, 21 e una marcia non inclusa nel repertorio scritto ma trasmessaci dal campanaro di Gandino Lorenzo Anesa.

In onore della solennità della Vergine del Rosario – che ha fatto da cornice all’evento – il concerto si è chiuso con l’esecuzione da parte degli allievi delle scuole campanarie di Nembro e della valle Gandino di brani religiosi mariani.

L’evento del 2 ottobre è stato preceduto dai servizi delle televisioni locali del 28 settembre, dal concerto per campane del sabato pomeriggio e seguito dallo scampanìo in occasione della processione di domenica 3 ottobre.

Tutto il materiale è qui disponibile

Clicca qui per scaricare il calendario di suono che viene ripristinato a Casnigo

I NOSTRI VIDEO DELLA SERATA

I SERVIZI DELLE TV LOCALI

Pubblicato: 4 ottobre 2010Tags: , , , , , , , , , , , ,