Cronache campanarie: melodie in festa per la Notte Bianca di Ponte di Legno

gruppo-ok

Campanine in festa in Val Camonica in occasione della Notte Bianca di Ponte di Legno. La Federazione Campanari Bergamamschi ha proposto la riscoperta della tradizione del suono a festa attraverso le campane in vetro e metallo e gli strumenti tradizionali che da consuetudine contornano un repertorio nato nel 1800 e oggi riconosciuto Patrimonio Immateriae delle Regioni Alpine della lombardia. Gruppo partecipante costituito da esperienze età molto diverse: dal portatore della tradizione agli insegnanti delle scuole locali fino ai giovanissimi allievi che nel corso di un anno hanno appreso una buona parte del repertorio fondamentale da illustrare raccontare in piazza.

20180811_172753

I brani per campanine sono stati intervallati da esecuzioni su campanelle mobili e interventi di riflessione di carattere divulgativo sull’importanza della riscoperta del rilancio della tradizione tra i giovani. Il territorio bresciano, differenza di quello bergamasco, ospita sui campanili un numero considerevole di campane antiche, sebbene, purtroppo, il numero di suonatori manuali sia sceso verticalmente nel corso degli ultimi decenni. Il territorio di Ponte di Legno può ancora vantare alcuni campanili manuali o a doppio sistema che meritano un rilancio stabile. Si ringrazia la Pro Loco di Ponte di Legno per l’organizzazione. Come sempre torna l’invito anche per i territori confinanti col Trentino a un rilancio del suono manuale che veda come protagonisti non solo suonatori in età avanzata, come spesso accadeva vedere nei decenni passati, ma forze decisamente giovani e fresche per un recupero culturali e di servizio alle comunità. Per informazioni sulle attività di insegnamento del suono delle campane e delle campanine promosse della nostra federazione orobica, contattare campanaribergamaschi@gmail.com

 

Pubblicato: 13 agosto 2018Tags: , , , , , , , , ,