Cronache campanarie: Calolziocorte in festa per l’Arcivescovo Delpini

01

Sabato 17 Marzo 2018 è stata una giornata di festa per l’intera Val San Martino che ha accolto l’arcivescovo di Milano Sua Eccellenza Mons. Delpini. La visita ha avuto inizio fin dal primo mattino alle 7:30 presso la parrocchiale di Somasca e si è conclusa nel pomeriggio con la Santa Messa celebrata presso la Chiesa arcipresbiterale  di San Martino a Calolziocorte alle ore 18:00, alla presenza di   tutti i preti del vicariato oltre ad una nutrita delegazione di sindaci giunti dalla valle per partecipare ad un’occasione tanto importante e solenne. Al termine della celebrazione le campane hanno continuato  a suonare festanti per accompagnare il vescovo nel suo ritorno a Milano, in conclusione di  una giornata carica di appuntamenti e di emozioni. Per tale evento le campane della parrocchiale l’hanno fatta da padrona, dapprima attraverso il suono d’allegrezza e, successivamente, a distesa in occasione della messa presieduta dai due vescovi, di Milano e Bergamo. Al loro arrivo sul sagrato le campane con il loro suono solenne hanno invaso la piazza, diffondendo la loro voce e richiamando tutta la comunità a condividere il momento di grande gioia.

02

Il campanile, nonostante da fuori risulti piuttosto ammalorato, al suo interno ospita un concerto prestigioso di 8 campane in tonalità di SI bemolle grave, fuso dalla antica fonderia Pruneri di Sondrio, in Valtellina, nei primi anni dello scorso secolo. Nonostante sia stato anch’esso vittima della requisizione bellica del 1942, reintegrato dalla fonderia Angelo Ottolina di Bergamo negli anni Cinquanta, mantiene la sua omogeneità e la sua intonazione, risultando uno dei concerti più belli della valle san Martino e dell’intera diocesi di Bergamo. Altro valore aggiunto di questo concerto campanario è la preesistenza del sistema manuale di suono sia per quanto riguarda le corde, rimaste attaccate nonostante l’elettrificazione degli anni Settanta, sia per quanto riguarda il suono a tastiera, rimasta conservata nel piano sottostante la cella campanaria e recuperata recentemente grazie all’interessamento di alcuni parrocchiani e del sacrestano. Ora infatti le campane di Calolziocorte vengono regolarmente suonate manualmente per le occasioni solenni come  nel caso della  visita di S.E.R. Mons. Delpini; infatti sono  sempre molte le iniziative che coinvolgono il campanile di Calolziocorte,  dal punto di vista campanario completamente rinato negli ultimi mesi.

Pubblicato: 28 marzo 2018Tags: , , , , , , ,