Le campanine bergamasche nella Valle del Cervino per CHAMOISic 2014

Grande successo delle campanine bergamasche al Festival CHAMOISic, tenutosi a Chamois (Valle d’Aosta) dal 7 al 10 agosto 2014. Un luogo assolutamente suggestivo quello scelto dagli organizzatori e dalla mente del festival, il trombettista torinese Giorgio Li Calzi, che per il quinto anno consecutivo ha proposto al pubblico musica elettronica, sperimentale e di ricerca-documentazione quale quella della tradizione campanaria del suono a ‘carillon’.

Lago-Lod

Chamois, posto a 1800 metri di altezza nella Valle del Cervino, è uno dei più piccoli comuni d’Italia, con 60 abitanti e una straordinaria forza propositiva in termini di turismo. Dai 1800 metri del paese, raggiungibile in funivia, si è saliti in seggiovia a 2000 metri per offrire una proposta genuinamente acustica nello scenario alpino del Lago Lod, posto a 2080 metri sul livello del mare.

Pubblico-3

Nel pomeriggio di venerdì 8 agosto, in un clima di pioggia misto a occhiate di sole per un pubblico attento e curioso, ha preso forma la divulgazione della riscoperta delle campanine con i metallofoni portati dalla Scuola Campanaria di Roncobello per l’esibizione in alta quota. Il gruppo musicale dell’Alta Valle Brembana guidato da Luca Fiocchi – presidente della Federazione Campanari Bergamaschi – ha offerto all’ascolto una carrellata di brani del repertorio del suono a tastiera delle valli Brembana e Seriana supportati da chitarra, mandolino, flauto, clarinetto e fisarmonica.

Pubblico-2

Il concerto, registrato dall’organizzazione del festival e dall’emittente torinese Radio Banda Larga, ha proposto monferrine, scotish, valzer, polche, mazurche, foxtrot e marce, alternando racconti sulle dinamiche della ricerca sul campo a momenti musicali calorosamente applauditi, conferma del fatto che il progetto di salvaguardia della tradizione e del suo rilancio in forma ragionata conosce consenso al di fuori del territorio orobico.

Pubblico-1

A conferma dell’idea di condivideve il più possibile il progetto musicale col pubblico presente, la Scuola Campanaria ha coinvolto il pubblico prima e dopo il concerto invitandolo a provare di persona metallofoni e vetrofoni per scoprire il piacere di fare musica con semplici risuonatori artigianali. Molte le domande sulle tecniche costruttive degli strumenti e la possibilità di poterli realizzare in modo casalingo, confermando in questo modo la natura popolare dello strumento e del repertorio che lo vertebra.

Chiesa

L’appuntamento con la scoperta del suono delle campanine ha conosciuto un secondo momento nella mattinata di sabato 9 agosto, quando il gruppo ha intrattenuto il pubblico del festival riproponendo i brani del pomeriggio precedente e aprendo uno dei momenti centrali del calendario, vale a dire la conferenza stampa di presentazione del concerto della violinista e compositrice inglese Jocelyn Pook, autrice della colonna sonora del film di Stanley Kubrik Eyes Wide Shut. Jocelyn Pook, accompagnata dal suo Ensemble e dall’Orchestra Filarmonica Teatro Regio di Torino diretta dal maestro Fabio Gurian, ha fatto la propria esibizione a fine festival come momento topico degli eventi.

Municipio

Durante l’esibizione della Scuola Campanaria di Roncobello, Luca Fiocchi ha brevemente incontrato il maestro Gurian, cui ha fatto dono del CD Giuoco di festa, prodotto dall’agenzia di turismo lirico di Milano Il Sipario Musicale, e al quale ha spiegato le linee guida del progetto di riscoperta del suono delle campane a partire dalle nuove generazioni. Lo spontaneo apprezzamento al lavoro di divulgazione tra i giovani espresso dal maestro Gurian ha confermato la validità del progetto di riscoperta che la Federazione Campanari Bergamaschi è venuta sviluppando dal 2000 a oggi, con un’alta percentuale di giovani tra i 7 e i 20 anni presenti alle manifestazioni campanarie e con la creazione di gruppi musicali quali la Scuola Campanaria di Roncobello in grado di catturare l’attenzione di un pubblico eterogeneo e anagraficamente molto ampio, segno che la musica delle campane e delle campanine è giunta a conoscere una trasversalità indiscussa.

Fisa

Un sincero ringraziamento al direttore artistico del festival Giorgio Li Calzi e all’organizzazione di CHAMOISic con Gigi e Laura Strocchi per il successo riscosso tra il pubblico e il grande interessamento verso la tradizione della musica del territorio a partire dai più giovani. Un sincero ringraziamento, inoltre, all’Amministrazione Comunale di Chamois nella persona dell’Assessore Paola Brunet per i volumi fotografici e i materiali informativi sul bellissimo centro della Valle del Cervino, che consigliamo vivamente di visitare per gli incanti paesaggistici. Nei prossimi giorni video e podcast degli interventi musicali. Radio Banda Larga trasmetterà nei prossimi due weekend in orario serale i concerti tenutisi nel festival (vedi programmazione sul sito dell’emittente) Nel prossimo autunno 2014, su annuncio dello stesso organizzatore Giorgio Li Calzi. I concerti del Festival CHAMOISic 2014 verranno riproposti nel prossimo autunno nella trasmissione di Rai Radio 3 Battiti.

Funivia

Pubblicato: 12 agosto 2014Tags: , , , , , , , , , , ,