Campane a Casnigo per la canonizzazione di Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II

Suono di campane a Casnigo in occasione della prossima canonizzazione di Papa Giovanni XXIII e di Giovanni Paolo II. La Chiesa Arcipresbiterale, intitolata all’Apostolo Giovanni, riporta tale riferimento che è stato festeggiato col suono a tastiera in vista della storica data del 27 aprile 2014, in cui due pontefici cruciali per lo sviluppo della storia della Chiesa del XX secolo verranno dichiarati santi. I legami tra i pontefici e il suono delle campane sono evidenti: Giovanni XXIII veniva da una terra ricca di tradizioni musicali campanarie, con un importante concerto di campane a Sotto il Monte (cui è dedicata la locale parrocchiale) insieme ad altre chiese quali quelle di Gavarno Rinnovata e Fontanella, per citare un minimo numero di esempi; Giovanni Paolo II – vedi l‘articolo de ‘L’Eco di Bergamo’ sulla sua talare custodita a Casnigo – ha speso parole generose per la tradizione dei bronzi nel 1997:

È una bella cosa ascoltare il suono delle campane che cantano la gloria del Signore da parte di tutte le creature. E poi ciascuno di noi porta in se una campana molto sensibile: questa campana si chiama cuore. Questo cuore suona, suona e mi auguro sempre che il vostro cuore suoni sempre delle belle melodie; melodie di riconoscenza, di ringraziamento a Dio e di lode al Signore e che superi sempre le melodie cattive di odio, di violenza e di tutto ciò che produce il male nel mondo”. 

Pubblicato: 23 aprile 2014Tags: , , , , , , , , , ,