Cronache estive. Campanine alla riscoperta delle chiese minori.

Domenica 18 agosto 2013 si è tenuto presso la Chiesa di San Giovanni Battista della Forcella di Borgogna (frazione di Roncobello-Alta Valle Brembana) una serata in musica con l’obiettivo di dare visione notturna alla Chiesa più antica dell’Alta Valle, che custodisce affreschi del XV secolo tra cui spicca la figura di un viandante dai tratti marcatamente germanici. Proprio la locazione strategica della Chiesa, posta sulla via di collegamento tra la Val Fondra e la Valsecca, sta alla base del tema del concerto proposto dalla Scuola Campanaria di Roncobello con campanine e coro, incentrato sul tema del viandante alla ricerca della musica della fede. Nel nostro caso specifico sono state le campanine ad aprire la serata con brani legati alla dimensione religiosa e della tradizione più antica del suono delle campane a festa. Il cromatismo visivo dell’ambiente interno, illuminato da candele e due lampade alogene proiettate verso i dipinti dell’altare, ha favorito un suggestivo clima d’ascolto in cui i musicisti sono divenute ombre sulla scena, avente al centro un’elegante crocifissione a muro che pare essere guardata proprio da viandante, posto sulla destra dell’altare.

L’iniziativa di proporre serate musicali in piccole chiese della valle suscita sempre interesse tra i villeggianti: la presenza vivace e partecipata al concerto della Forcella è il risultato di due componenti essenziali, quali l’ascolto della musica e la contemplazione delle bellezze architettoniche e pittoriche che piccole chiese, luoghi di culto di contrade oggi semiabbandonate, anno ancora ospitare, riaprendo il loro fascino e la loro valenza spirituale rimasta intatta nel corso dei secoli.

Clicca qui per vedere un frammento del concerto.

Pubblicato: 12 settembre 2013Tags: , , , , , , , , , , , ,