Campanine in amicizia a Peia

Campanine in festa a Peia domenica 29 gennaio 2012 per la solennità di San Giovanni Bosco: sottolineare il valore aggregante dell’Oratorio e rilanciare una tradizione del territorio puntando sul valore dell’amicizia in musica sono stati i due leit motiv della giornata. L’idea, promossa dal Parroco Don Giulivo Facchinetti, ha visto l’attenzione e la curiosità di diversi giovani e bambini, che alla fine del concerto pomeridiano si sono avvicinati agli strumenti per cogliere le sonorità delle campanine. L’intrattenimento pomeridiano ha visto una partecipazione assolutamente trasversale di campaninari dagli 8 ai 90 anni di età. La presenza dello storico Tarcisio Beltrami – nato nel 1922 e ancora in attività – ha dato lustro al momento musicale, caratterizzato da brani della tradizione della Valgandino e versioni strumentali di canti religiosi.

A inizio concerto il Diacono Tiziano ha richiamato l’attenzione sul valore della musica delle campane, mentre Don Giulivo, al termine dell’incontro musicale, ha ringraziato sia i ragazzi che i genitori del gruppo di campaninari, che sostengono con passione l’impegno dei propri figli. A entrambi vanno i nostri più sentiti ringraziamenti oer l’accoglienza e per l’attenzione prestata al nostro progetto musicale, che ha buone speranze di potersi radicare anche in Peia.

Tarcisio Beltrami, insieme a Michele Nicoli e Giuseppe Signori – campanari ‘maestri’ – ha offerto generosamente la propria memoria alle nostre interviste, ricordando brani inediti del repertorio di Leffe, composti da Vapore e da Piffoni. Di Vapore, di cui si ricordano quest’anno i quarant’anni della prematura scomparsa, Tarcisio ha riportato alla memoria un’aria d’opera rielaborata per campane. A questo hanno fatto seguito due marce composte dal cugino Piffoni, sempre del ramo famigliare degli Zenoni. Vapore, nato nel 1913, e Piffoni, nato nel 1911, erano stati i primi campanari assieme a Tarcisio Beltrami a inaugurare il nuovo concerto di Leffe del 1950, su cui si è costruito un repertorio ancora vivo, sempre rispolverato e conservato nella sua originalità per essere divulgato.

Un sincero Grazie alla parrocchia di Peia e appuntamento a giugno per nuove iniziative in vista del Sessantesimo anniversario della fusione delle dieci campane in Si bemolle della Parrocchiale.

Clicca qui per vedere un video riassuntivo del concerto pomeridiano.

Pubblicato: 31 gennaio 2012Tags: , , , , , , , , , ,