Torna il suono manuale delle campane a Costa Serina

Dopo i recenti lavori di ricostruzione del castello di sostegno alle otto campane in Re maggiore della Chiesa Parrocchiale di San Lorenzo Martire di Costa Serina, sono state ripristinate le corde per il suono manuale in occasione delle solennità. L’opera di ripristino è stata promossa da don Stefano Pellegrini, dal 2004 Parroco di Costa Serina, Ascensione e Trafficanti.

Domenica 18 dicembre 2011 i nostri campanari della FCB sono saliti a Costa Serina per una prima inaugurazione, in occasione della quale, accolti da numerosi giovani della Parrocchia, hanno potuto provare il suono a distesa manuale assente dall’epoca dell’automazione avvenuta alla metà degli anni ’70.

Primo concerto di collaudo alle 9:30, seguito da un ulteriore test al termine della Messa partecipato da diversi giovani del luogo. L’entusiasmo provato dai ragazzi ha stimolato l’idea di poter promuovere la costituzione di un gruppo campanario locale che possa essere coordinato direttamente dal consigliere per la Valserina Nicola Persico. A ciò potrebbe sommarsi un Progetto Scuola Campanaria per rilanciare la tradizione nella zona, intenzione che potrà vedere un primo passo concreto nel prossimo giugno 2012, in occasione del ciclo di conferenze che la Federazione Campanari Bergamaschi terrà nelle varie aree della bergamasca per celebrare il decennale della sua fondazione. Tra gli ospiti dell’incontro in Valserina figurerà don Ilario Tiraboschi, nativo della zona e attualmente curato a Osio Sotto.

Il nostro ringraziamento va al Parroco don Stefano Pellegrini e a tutti coloro che hanno contribuito e stanno contribuendo alla rinascita della tradizione campanaria nella zona.

 

Pubblicato: 18 dicembre 2011Tags: , , , , , , , , , ,