Presentato il concerto di campane per la Solennità di Sant’Alessandro

Si è tenuta oggi 15 luglio 2011, presso la Sala Consigliare di Palazzo Frizzoni a Bergamo, la presentazione delle iniziative per i festeggiamenti di Sant’Alessandro Martire, Patrono della città. Il Presidente del Consiglio Comunale Guglielmo Redondi, insieme al Sindaco Franco Tentorio, l’Assessore all’Ambiente, Energia, Opere del verde Massimo Bandera, l’Assessore alla Cultura Claudia Sartirani, il Consigliere della MIA Claudio Pelis, il Direttore dell’Ufficio dei Beni Culturali della Curia Monsignor Alberto Carrara, il Direttore Artistico della Stagione di Prosa del teatro Donizetti Luigi Ceccarelli, l’Assessore alla Cultura della Provincia di Bergamo Giovanni Milesi, hanno introdotto i festeggiamenti per Sant’Alessandro, sottolineando la volontà di legare la festa religiosa alle iniziative di carattere culturale e cittadino per la gente. Ravvivare l’interesse per la festa è l’obiettivo dell’Amministrazione Comunale, che proprio con le campane ha aperto la conferenza stampa, protagoniste del concerto del 25 agosto che coinvolgerà Città Alta e Città Bassa in momenti distinti della giornata.

Ecco il testo del nostro comunicato stampa ufficiale inoltrato al Comune di Bergamo:

In occasione della Festa di Sant’Alessandro, Patrono della Città di Bergamo, l’Amministrazione Comunale, su iniziativa della Presidenza del Consiglio, promuove per il secondo anno consecutivo un concerto di campane nel cuore della città direttamente dai nostri campanili. L’obiettivo è quello di coinvolgere i bergamaschi e i turisti nel mondo della tradizione secolare, dove il suono dei bronzi ha sempre indicato i momenti di vita comunitaria, dal campanone di Città Alta alle piccole chiese dei nostri quartieri. In collaborazione con l’Ufficio di Musica Sacra della Curia Vescovile e con la Federazione Campanari Bergamaschi, giovedì 25 agosto 2011, Vigilia della Festa, sarà dedicato all’ascolto di alcuni dei concerti campanari più rappresentativi, partendo da Piazza Duomo fino a scendere ai borghi, per sfociare infine nel monumentale complesso di Sant’Alessandro in Colonna. Le campane saranno suonate manualmente nelle chiese di Santa Grata (monastero delle monache di Clausura), Sant’Alessandro della Croce, Santa Caterina, con il supporto del suono automatico del Duomo, della Basilica e di Sant’Alessandro in Colonna. Su tutti, il suono delle campane della Torre Civica, tra cui svetta il campanone del 1653, una delle maggiori campane d’Italia e d’Europa.

Nel pomeriggio, visita guidata sul campanile di Sant’Alessandro della Croce in Pignolo per scoprire i segreti della salita alla cella di un campanile e vedere in prima persona il suono manuale a tastiera in mezzo alle dieci campane del concerto.

In serata, le ‘campanine’, vetrofoni tradizionali bergamaschi di fattura secolare, intratterranno i visitatori della città e i bergamaschi in un concerto accanto a Palazzo Frizzoni per raccontare e raccontarsi la tradizione del suono d’allegrezza, attraverso brani di memoria secolare tramandati sino a oggi oralmente e salvati dall’opera di tutela degli studiosi di etnomusicologia e dalle istituzioni che ospitano i loro archivi di ricerca.

Alleghiamo a seguire il materiale di presentazione dell’iniziativa, cui farà seguito il dépliant che sarà distribuito in tutti gli enti pubblici di carattere turistico e culturale della città.

Copertina

Presentazione dell’iniziativa

Mappa dei concerti

Pubblicato: 15 luglio 2011Tags: , , , , , , , , , ,