Domenica 12 dicembre 2010, giornata campanaria a Scanzo per la vigilia di Santa Lucia

In occasione della vigilia della festività di Santa Lucia, la Federazione Campanari Bergamaschi organizza una giornata dedicata alla riscoperta della tradizione del suono delle campane manuali, dopo i lavori del restauro del concerto, terminati nel 2009, e l’inserimento delle corde e della tastiera per il suono a distesa e d’allegrezza.

Il concerto di Scanzo è uno dei più preziosi e interessanti della bergamasca, costituito da 8 campane in La2, fuse da Pruneri di Grosio nel 1894, con reintegrazione delle tre maggiori, tolte durante la Seconda Guerra Mondiale, grazie alla nuova fusione operata dalla fonderia Crespi nel 1951.

Il concerto è stato suonato manualmente sino a prima dell’elettrificazione, avvenuta attorno al 1980. Ultimo campanaro protagonista del suono d’allegrezza, Costante Rizzi, originario di Villa di Serio, registrato all’epoca della propria attività. Dalla registrazione del suo repertorio sono emerse quattro suonate d’allegrezza e diverse esecuzioni arrangiate di canti popolari. Il materiale registrato, pervenuto all’archivio della Federazione, verrà riproposto in occasione della giornata campanaria.

Il programma della giornata prevede un concerto di campanine a cura degli allievi della Federazione alle ore 15:30 negli spazi dell’oratorio.

Alle 16:30 circa, suono d’allegrezza con ripresa video dalla cella campanaria. La ripresa verrà proiettata in piazza su schermo, per permettere a tutti di scoprire i segreti delle tecniche del suono a tastiera. Protagonisti dell’esecuzione saranno i maestri portatori della tradizione, autori delle incisioni riportati sull’ultimo Cd della Federazione intitolato Sunada Longa.

Dalle 18:00 alle 18:20, suono a distesa per la Santa Messa.

Clicca qui per vedere il manifesto dell’iniziativa.

Gli interessati alla giornata possono contattare telefonicamente il 333/68.68.875.

Pubblicato: 25 novembre 2010Tags: , , , , , , , , , , ,