Campanine tra i giovanissimi: concerto a scuola in Valle Brembana

Sabato 19 dicembre, presso la Scuola Media di Branzi, si è tenuto il concerto natalizio di campanine, offerto agli studenti durante la mattinata e organizzato dal Professor Fabrizio Moretti, docente di Educazione Musicale e direttore del coro Polifonici Gogìs. La proposta s’inserisce all’interno del progetto formativo promosso da qualche anno dalla Scuola Campanaria di Roncobello, volto a suscitare tra i giovani l’interesse per il mondo delle campane e delle campanine, e aumentare il numero di suonatori di strumenti musicali della tradizione.

Il concerto, tenuto da quattro allievi della Scuola Campanaria, due dei quali frequentanti la classe seconda dell’istituto di Branzi, si è snodato attorno alla spiegazione della nascita dello strumento campana e delle campanine, al momento storico in cui si è sviluppata la tradizione, al valore della sua eredità nel momento attuale, in cui si osservano la riscoperta e dal rilancio degli strumenti tradizionali. Diversi elementi hanno catalizzato l’attenzione dei ragazzi presenti: la componente ritmica dei brani, l’orecchiabilità della matrice popolare del genere musicale, la timbrica degli strumenti in vetro e metallo, l’accompagnamento della chitarra e il valore del lavoro di gruppo (che si consolida attraverso la sincronia, la precisione della nota eseguita, la conoscenza mnemonica del brano).

Durante l’incontro, il Professor Moretti ha sottolineato l’importanza della riscoperta dello strumento e ha proposto ai presenti la relazione riscontrabile – a livello organologico – tra la funzionalità delle canne dell’organo e i tubi delle campanine, con particolare interesse per il rapporto esistente tra la loro lunghezza e l’intonazione della nota che producono, o per passaggio d’aria (nel caso dell’organo) o per percussione (nel caso delle campanine).

Alla biblioteca della Scuola sono stati donati alcuni CD con l’obiettivo di coinvolgere i ragazzi presenti all’ascolto della musica delle campane e delle campanine, alla lettura della storia delle campane e della loro tradizione con illustrazioni esplicative sia moderne che storiche.

La buona riuscita dell’evento, che si aggiunge alla giornata del 2007 presso il Liceo Artistico Statale “Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo e a un altro concerto presso la Scuola Media Statale di Valnegra, dimostra come la sensibilità dei giovani verso la musica sia un patrimonio da coltivare e orientare alla scoperta di tesori musicali che il grande mercato discografico non offre, ma che permettono di riscoprire e comprendere una parte essenziale del nostro passato e della nostra cultura.

Per informazioni sulle iniziative musicali nelle scuole, potete contattarci.

Pubblicato: 23 dicembre 2009Tags: , , , , , , , ,