Tavola rotonda radiofonica sul campanaro Giulio Donadoni

Play

Nasce il CD sull’esperienza musicale del campanaro Giulio Donadoni. Il lavoro, promosso dal Comune di Zogno, verrà presentato sabato 29 marzo 2014 alle 21:00 presso la Sala Consiliare di Zogno in Via Martiri della Libertà (zona Piazza Marconi).

Foto-CD

Per l’occasione si è registrata una tavola rotonda per Radiocampane sulla pubblicazione del CD Omaggio a Giulio Donadoni. Campanari e musicanti della vallata di Zogno. Protagonisti della chiacchierata sul valore storico dell’eredità musicale di Giulio Donadoni: Dario Ferrari, allievo diretto di Giulio Donadoni e iniziatore della locale Scuola Campanaria; Massimo Pesenti, Assessore alle Politiche Giovanili e promotore delle iniziative campanarie sul territorio zognese; Luca Fiocchi, presidente della Federazione Campanari Bergamaschi, ricercatore nel campo della musica delle campane e autore della pubblicazione.

Z-02

Luca Fiocchi, Massimo Pesenti, Dario Ferrari

La trasmissione – della durata di 55 minuti – percorre l’esperienza della conoscenza diretta del Maestro Donadoni, la registrazione e trascrizione del suo repertorio, la sua esperienza nella Premiata Banda di Zogno, i concerti sul territorio comunale e le visite guidate ai campanili, iniziative che hanno riportato la gente all’interno dei campanili.

Z-03

L’Assessore alla Politiche Giovanili Massimo Pesenti

La presentazione ufficiale del CD, che avrà luogo sabato 29 marzo 2014, vedrà la partecipazione delle Scuole Campanarie della Federazione e degli associati. Accanto alla pubblicazione del CD verrà presentato il volumetto La tradizione delle campane a festa nella vallata di Zogno, che raccoglie i dati biografici di Donadoni e dei campanari a lui contemporanei e alcuni degli spartiti delle maggiori suonate del suo repertorio.

Clicca qui per ascoltare la tavola rotonda su Giulio Donadoni.

Z-01

Massimo Pesenti e Dario Ferrari con il nuovo CD

La presentazione del CD vedrà, contemporaneamente, l’illustrazione degli studi sulla carriera musicale di Giulio Donadoni e la trascrizione di una parte dei cinquanta brani del repertorio frutto del patrimonio di famiglia, delle suonate di Zogno, Endenna e Poscante, delle marce e dei canti popolari, nonché delle musiche d’autore degli anni 1930-1950.

La copertina del volumetto sulla tradizione campanaria di Zogno

La copertina del volumetto sulla tradizione campanaria di Zogno

Pubblicato: 13 marzo 2014Tags: , , , , , , , , , , , , , ,