Serata sulla tradizione campanaria a Soresina (Cremona)

Serata di conferenza divulgativa sulla tradizione campanaria in Lombardia e sulla riscoperta del valore del suono manuale delle campane. L’iniziativa viene dal Gruppo Culturale San Siro di Soresina, che nel quadro delle iniziative estive ha promosso la rassegna Soresina: 50 e non solo, dedicata ai patrimoni del proprio territorio. Tra questi elementi figurano le importanti campane della Chiesa Parrocchiale di San Siro, con un complesso di dodici bronzi in Si bemolle grave: 11 campane + 7a minore in Sib2. Le campane Sib2, La3, Sib3, Do4, Re4 e Mib4 vennero fuse da Crespi nel 1841. Le campane Do3, Re3, Mib3, Fa3, Sol3 sono rifusioni ad opera di diversi fonditori, tra cui Capanni, Barigozzi, Luigi D’Adda e Mazzola. A tale complessa vicenda di fusioni, asportazioni e rifusioni, fa da supporto l’importante testimonianza fonografica del 1968, che immortala il suono delle campane come venivano ascoltate manualmente grazie al suono del campanaro Luigi Zanesi, detto Bigin del Nonu, impegnato con gli altri campanari locali nel suono della ‘Ducale’, esecuzione tipica della zona assai simile al suono ‘alla romana’ in uso della Diocesi di Bergamo, costituito da una breve composizione melodica sulle campane minori seguita dal suono a scala delle campane maggiori. Da questo link si posso ricavare rilevanti notizie sullo stato attuale delle campane dopo le ultime opere di restauro.

La tastiera del concerto di Soresina, rimossa con l'automazione delle campane

La tastiera del concerto campanario di Soresina, rimossa con l’automazione delle campane ma ancora conservata. Un patrimonio da recuperare per il valore storico e documentativo del concerto stesso.

 

La serata si articolerà attorno all’ascolto guidato del suono delle campane della torre parrocchiale, cui si alterneranno un intervento con immagini e filmati sull’evoluzione storica delle campane dal XV secolo a oggi nella nostra regione e sulle tecniche di suono manuale a tastiera e a corda. La parte musicale sarà completata dall’intervento delle ‘campanine’, risuonatori bergamaschi in vetro, metallo e ottone su cui i campanari esercitano le melodie ‘a carillon’ che eseguono sul campanile nei giorni di festa. Relatore della serata Luca Fiocchi, insieme ai campanari maestri e ai giovani della Federazione Campanari Bergamaschi.

Schema delle possibilità sonore del concerto campanario attuale

Schema delle possibilità sonore del concerto campanario attuale, con scale in modo maggiore e minore.

Appuntamento per lunedì 8 luglio alle 21:00 presso il Cortile delle Sale del Podestà. Per informazioni sulla serata contattare il 333/68.68.875.

 

Pubblicato: 27 giugno 2013Tags: , , , , , , , , ,