Le campane come fonti epigrafiche, storiche, artistiche e araldiche

Il mondo delle campane antiche e moderne cerca forme efficaci di catalogazione attraverso database che includano dati esaustivi per portare alla luce un patrimonio spesso sconosciuto o nascosto all’ombra di celle campanarie difficilmente accessibili. In tema di riscoperta dei patrimoni nascosti e della loro salvaguardia, va segnalato che il 3 e 4 dicembre 2012 si è tenuto presso la Scuola Normale Superiore di Pisa il convegno intitolato Archivi digitali per la fortuna del mondo antico e della tradizione artistica, progetto di estremo interesse per la catalogazione dei beni artistici che coinvolge in un’assoluta trasversalità il mondo delle campane. Riportiamo sotto il testo postato sulla pagina della Scuola Normale che presenta le linee generali del convegno:

L’obiettivo del convegno sarà quello di mettere a confronto alcune esperienze significative nel settore dell’archiviazione informatica di dati sulla fortuna del mondo antico e la tradizione artistica, settore nel quale la Scuola Normale Superiore è impegnata, dalla fine degli anni Settanta, con vari e importanti progetti. L’uso degli archivi digitali consente, ormai da anni e con sempre maggiore efficacia, di gestire  nei modi più efficaci masse ingenti di dati,  permettendo di affrontare così anche questioni scientifiche  che necessitano di indagini documentarie su larga scala, in passato utilizzabili con notevoli difficoltà.   Le giornate si propongono come momento di approfondimento che  porti  a riflettere  sui diversi punti di vista nell’analisi, sui possibili diversi trattamenti di analoghe categorie di informazioni, anche al fine di verificare la coerenza  tra le esigenze della ricerca e le soluzioni tecnologiche adottate, ottimizzando l’efficacia dei procedimenti.

In particolar modo, le campane antiche, oggetto di attenzione della studiosa Chiara Bernazzani, autrice del volume La Torre Civica di Bergamo e le sue campane – uscito per il Comune di Bergamo nel luglio del 2012 – sono state al centro dell’attenzione della sua indagine, che offriamo un video realizzato dall’Ateneo toscano.

Chiara Bernazzani, assegnista di ricerca presso la Normale di Pisa, ha presentato l’intervento dal titolo Le campane come fonti epigrafiche, artistiche, storiche e araldiche (Medioevo-XVII secolo): un Database in costruzione. Clicca qui per vedere l’intervento della studiosa Chiara Bernazzani al convegno tenutosi alla Normale di Pisa.

Pubblicato: 12 dicembre 2012Tags: , , , , , , ,