La testimonianza delle campane e campanine bergamasche a Tremènico

Giornata campanaria ricca di soddisfazioni a Tremènico, in Valvarrone, area laterale della Valsassina, in provincia di Lecco. Sabato 4 agosto 2012, la Federazione Campanari Bergamaschi ha offerto un saggio della tradizione del suono delle campane a distesa e d’allegrezza, unitamente a un concerto di campanine all’interno dell’antica chiesa di Sant’Agata, patrono della località ospitante la manifestazione VOCES. Organizzato da RESMusica di Lecco, ente di ricerca e promozione musicale nell’ambito della tradizione liturgica guidato dallo studio Angelo Rusconi, l’evento campanario si è articolato in diversi momenti frutto di un attento lavoro d’indagine sul sistema di suono locale.

Il campanile di Tremènico

La chiesa di Sant’Agata ospita un complesso di cinque campane a sistema ambrosiano con castello in ghisa di preziosa fattura risalente ai primi anni del XX secolo. Le campane, ancora suonate manualmente e movimentate su supporti con bronzine, hanno offerto ai ricercatori la possibilità di registrare l’Inno di Sant’Agata, composizione religiose popolare portata sulle campane e tradizionalmente eseguita in occasione della solennità locale, che cade il 5 febbraio. Da un filmato realizzato da Angelo Rusconi in pieno inverno, a 15 gradi sotto zero, è stato possibile cogliere la tecnica di suono dei campanari locali, pressoché identica a quella bergamasca, cui si affianca il suono a scala (documentato dal nostro filmato) analogo a quello milanese.

Tela del martirio di Sant'Agata con i busti argentei dei Vescovi.

Il filmato che riportiamo inizia con il suono a scala secondo lo stile bergamasco eseguito dai nostri campanari, per tornare a ritroso al suono a scala dei campanari di Tremènico e, successivamente alla presentazione della giornata, al concerto per campanine su vetrofoni leffesi e tastiere con campanelli svizzeri con brani della tradizione della Valgandino. Il gruppo della Federazione Campanari Bergamaschi ha portato per l’occasione i giovani allievi di Leffe e Scanzo, con il supporto di Demetrio Paris e accompagnati dalla chitarra di Luca Fiocchi.

Il pubblico durante il concerto di campanine in chiesa

Parole di vivo apprezzamento sono state espresse da Rusconi, che ha sottolineato come la vitalità della tradizione passi attraverso le esperienze della ricerca, della salvaguardia e della divulgazione, come provato dalla nutrita presenza di appassionati provenienti da diverse località della Lombardia. Un evento di stimolo per giovani e maestri nell’esplorare campanili lombardi e nel portare la tradizione nel quadro di eventi culturalmente rilevanti, che stanno progressivamente aiutando il suono delle campane ad essere riconosciuto come strumento musicale a pieno titolo del portato secolare regionale lombardo.

Clicca qui per vedere un breve il filmato sulla mattinata in Valvarrone.

Pubblicato: 8 agosto 2012Tags: , , , , , , , , , , , , , , , ,