Campane manuali nella pianura bergamasca

Giornata di campane il 9 aprile 2012 ad Arcene per la visita del Vescovo di Bergamo Monsignor Francesco Beschi in occasione della locale Solennità della Madonna. Il concerto di otto campane in Si bemolle fuso da Colbachini di Padova nel secondo dopoguerra ha visto il ripristino di corde e tastiera per il suono manuale accanto all’impianto elettrico. I ragazzi e i maestri della Federazione Campanari Bergamaschi hanno animato con suono a tastiera e a corda i diversi momenti di preghiera della comunità.

Il campanile restaurato della Parrocchiale di Arcene.

La reinstallazione del doppio sistema ad Arcene si configura come un ulteriore passo in avanti nella ripresa d’interesse per il ritorno al suono del sistema manuale anche nella pianura bergamasca, una delle zone maggiormente devastate dal fenomeno dell’elettrificazione totale, con eliminazione di corde e tastiera. Verdellino, Verdello, Zanica, Stezzano restano punti di riferimento per un recupero parziale della tradizione, che rispetto alle vallate deve ancora compiere passi difficili quanto importanti.

Clicca qui per vedere un breve filmato con due suonate d’allegrezza di Nembro ed Albino eseguite da Demetrio Paris e Giuseppe Signori.

Pubblicato: 11 aprile 2012Tags: , , , , , , , , , ,