Ritrovate le campanine di Vapore, storico campanaro di Leffe (Valle Gandino)

Play

A quarant’anni dalla sua scomparsa, occorsa nel 1972, viene riscoperta l’opera musicale di Arturo Zenoni ‘Vapore’, uno dei campanari più emblematici del Novecento leffese. Nato nel 1913, musicista eclettico e autore di musiche per campane, Vapore ha lasciato un patrimonio di singolari ricordi per la sua molteplice attività a favore della conservazione delle tradizioni religiose popolari nell’epoca dell’industrializzazione del secondo dopoguerra, epoca in cui buona parte di riti secolari, tra cui quello del suono delle campane, iniziava a scricchiolare. Promotore della fusione dell’attuale concerto di 10 campane Barigozzi in La grave della Parrocchiale di San Michele, Vapore si è sempre distinto per l’originalità del suo approccio alla musica, capace di costruire gruppi musicali famigliari, animare feste di piazza, prospettare la necessaria difesa della tradizione campanaria. Fu grazie al suo intervento che nel 1967, durante l’automazione delle campane di Leffe, venne evitata l’eliminazione di corde e tastiera, fenomeno avvenuto invece qualche anno prima a Gandino e accaduto successivamente a Casnigo.

Grazie all’impegno dei famigliari del campanaro Vapore, è stato possibile recuperare un suo concerto di 15 campanine in ottone leggero con semitoni, strumento che verrà ora restaurato e rimesso in uso per eventi musicali dedicati all’analisi della tradizione campanaria. La scatola in legno contiene risuonatori fissati ad asticelle in legno mediante piccoli chiodi; tali risuonatori vengono percossi da martelletti in legno lavorati collegati a bacchette tonde.

Le campanine di Arturo Zenoni quarant'anni dopo.

Vapore resta una figura singola per avere registrato in pieni Sessanta diversi brani con i registratori che la tecnologia del tempo metteva a disposizione. Purtroppo, utilizzando lo stesso nastro per incidere ciò che provava in vista delle sue composizioni finali, tutto il lavoro di anni è andato perduto. Restano frammenti di suonate che sono stati riversati in digitale e che sono ora proprietà della Famiglia Zenoni e della Federazione Campanari Bergamaschi.

Domenica 1 aprile 2012, in occasione della Solennità delle Palme, si racconterà presso la Sala Consiliare del Comune la storia di uno dei campanari della storia leffese, cui si unirà l’esecuzione dei brani di sua composizione, ancora vivi nel patrimonio locale. Tra gli strumenti troveranno posto le campanine ritrovate e restaurate per l’occasione, il cui suono riportiamo a seguire in un breve frammento.

Valzer in La minore.

Pubblicato: 27 gennaio 2012Tags: , , , , , , , ,