Suoni d’archivio: le campane manuali di Palazzolo sull’Oglio (Brescia) nel 1970

Play

Suoni d’archivio propone per il mese di giugno 2010 l’ascolto di registrazioni storiche delle campane di Palazzolo sull’Oglio (Diocesi di Brescia), 12 bronzi in la grave fusi a Crema nel 1946 da Francesco D’Adda. L’ascolto che proponiamo risale al 1970, quando le campane erano ancora manuali. Abbiamo preparato un estratto di suonate a distesa con le scale e tramezzi caratteristici della tradizione bresciana. In allegato al file audio per l’ascolto proponiamo un documento guida per comprendere le scale seguite un documento in cui si spiegano i meccanismi per la realizzazione del suono a distesa secondo lo stile bresciano.

La tradizione campanaria di Palazzolo procedeva in passato nel seguente modo:

1. Si suonano a dondolo le dodici campane.

2. Gradualmente vengono portate a bicchiere le campane dalla 5 alla 12, mentre le campane dalla i alla 4 vengono lasciate fermare da sole.

3. Si eseguono due scale “bergamasche” (al botto).

4. Viene eseguita una serie di scale con tramezzi.

5. Vengono eseguiti i rovesci.

6. Si suonano due scale diritte, che possono essere “alla bresciana” (non al botto) o “alla bergamasca” (al botto).

7. Finale solenne: le campane dalla 1 alla 5 vengono suonate “a dondolo”; le campane dalla 8 alla 12 eseguono dieci suonate a scala secondo il sistema ambrosiano.

Un’immagine della Torre del Popolo nel 1890

Clicca qui per aprire il file audio

Clicca qui per aprire la guida all’ascolto

Clicca qui per visionare il prospetto su alcune scale del sistema bresciano

La Torre durante la costruzione agli inizi dell’Ottocento

Pubblicato: 29 maggio 2010Tags: , , , , ,